Nel mondo, nel quale la conoscenza di Dio è ai minimi termini, regna l’incertezza, per questo c’è la tendenza a trovare degli appigli sicuri riguardo al presente e magari per il futuro, in ogni caso chiunque sia in grado di prevedere qualcosa acquista prestigio.
Perfino le previsioni del tempo stanno aumentando il loro ruolo fra gli uomini, almeno in quel caso c’è una sicurezza di almeno tre o quattro giorni sul comportamento del tempo nel futuro. Nel mondo finanziario gli “esperti” sono chiamati sempre più spesso a fare previsioni sul comportamento dei mercati e delle economie mondiali. Senza contare quante persone ricorrono ai maghi, agli Astrologi, Chiromanti e Veggenti, per cercare di capire cosa riservi loro il futuro, anche se nella maggior parte dei casi basterebbe mettersi a tavolino e scrivere su un foglio: “Cosa vorrei che mi venisse detto riguardo al mio futuro?” fare una bella lista e poi sperare che si avveri, tanto il risultato è lo stesso. Non bisogna trascurare comunque il fatto che tutto ciò che appartiene all’occulto, al mondo della magia e della pronosticazione da parte di veggenti o comunque di persone che si attribuiscono poteri soprannaturali, appartiene a Satana.

“Non si trovi in mezzo a te chi faccia passare il suo figliuolo o la sua figliuola per il fuoco, né chi eserciti la divinazione, né pronosticatore, né augure, né mago, né incantatore, né chi consulti gli spiriti, né chi dica la buona fortuna, né negromante; perché chiunque fa queste cose è in abominio all’Eterno” Deut.18:10-12

Nella Bibbia le Profezie servono a dimostrare che l’Iddio Creatore è il vero Dio, l’Onnipotente, che Lui è Colui che è. Il 30% della Bibbia è costituito da Profezie, hanno quindi un ruolo molto importante dal punto di vista di Dio e servono all’uomo per dedurre che la Bibbia è realmente un libro sacro ed è la Parola di Dio.
La Profezia è l’unico strumento pratico che oggi l’uomo ha per riconoscere l’autenticità spirituale della Bibbia.

Un altro strumento pratico potrebbe essere la testimonianza dell’uomo nato di nuovo, che ha lo Spirito Santo di Dio, ma quello è un aspetto troppo personale, ritenuto facilmente arbitrario, inoltre è sperimentabile solo dopo la nuova nascita, mai prima, le Profezie, almeno quelle adempiute, sono un dato oggettivo, confutabili solo dalla malafede, da argomentazioni filosofiche o pseudo-scientifiche. Mentre la nuova nascita è una realtà che può essere condivisa ma non trasmessa.

Va fatta una piccola parentesi riguardo alla nuova nascita ed alla presenza dello Spirito Santo nel credente attingendo al testo Biblico:
“Gesù gli rispose dicendo: In verità, in verità io ti dico che se uno non è nato di nuovo, non può vedere il regno di Dio. Nicodemo gli disse: Come può un uomo nascere quand’è vecchio? Può egli entrare una seconda volta nel seno di sua madre e nascere? Gesù rispose: In verità, in verità io ti dico che se uno non è nato d’acqua e di Spirito, non può entrare nel regno di Dio. Quel che è nato dalla carne, è carne; e quel che è nato dallo Spirito, è spirito. Non ti meravigliare se t’ ho detto: Bisogna che nasciate di nuovo. Il vento soffia dove vuole, e tu ne odi il rumore, ma non sai né d’onde viene né dove va; così è di chiunque è nato dallo Spirito.”
Giov 3:3/8
“Queste cose v’ ho detto, stando ancora con voi; ma il Consolatore, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, egli v’insegnerà ogni cosa e vi rammenterà tutto quello che v’ ho detto. Io vi lascio pace; vi do la mia pace. Io non vi do come il mondo dà. Il vostro cuore non sia turbato e non si sgomenti.”
Giov 14:25/27

Le Profezie presenti nella Bibbia non sono approssimative o vaghe, ma volutamente precise e circostanziate, confermate in più punti ed a più riprese, affinché non generino fraintendimenti. Se messe in parallelo con la Storia, per uno studioso attento sono facilmente identificabili e riconoscibili.
Le Profezie costituiscono la sfida di Dio all’uomo, esse sono molte, sono chiare, l’uomo deve accorgersi della loro esistenza attraverso la testimonianza di chi le conosce, sono un’arma a doppio taglio, perché costituiscono la prova inconfutabile dell’opportunità offerta all’uomo da parte di Dio per fargli comprendere la verità e sono elementi sufficienti a riconoscere la mano di Dio sul corso della Storia dell’umanità. Ecco perché è plausibile l’affermazione della Bibbia secondo la quale “ogni ginocchio si piegherà”:
“Annunziatelo, fateli appressare, prendano pure consiglio assieme! Chi ha annunziato queste cose fin dai tempi antichi e l’ ha predette da lungo tempo? Non sono forse io, l’Eterno? E non v’è altro Dio fuori di me, un Dio giusto, e non v’è Salvatore fuori di me. Volgetevi a me e siate salvati, voi tutte le estremità della terra! Poiché io sono Dio, e non ve n’è alcun altro. Per me stesso io l’ ho giurato; è uscita dalla mia bocca una parola di giustizia, e non sarà revocata: Ogni ginocchio si piegherà davanti a me, ogni lingua mi presterà giuramento. Solo nell’Eterno, si dirà di me, è la giustizia e la forza; a lui verranno, pieni di confusione, tutti quelli ch’erano accesi d’ira contro di lui.” Isaia 45:21/24

Annunci