esaminate alla luce della Parola di Dio

Le pratiche occulte, riassunte nel breve elenco riportato, sono un’abominazione per l’Iddio santo. Un’abominazione è qualcosa che Dio ritiene orribile e disgustoso. Egli detesta chiunque esercita queste pratiche, poiché tramite esse gli esseri umani fanno la volontà di satana, e si incamminano verso la loro distruzione.

La Parola di Dio dice:

Non si trovi in mezzo a te chi fa passare suo figlio o sua figlia per il fuoco, né chi esercita la divinazione, né astrologo, né chi predice il futuro, né mago, né chi usa incantesimi, né chi consulta gli spiriti, né chi dice la fortuna, né negromante, perché chiunque fa queste cose è in abominio all’Eterno”
(Deuteronomio 18:10-12).

Analizziamo ogni singola pratica:

“Non si trovi in mezzo a te chi fa passare suo figlio o sua figlia per il fuoco…”

Fa riferimento al sacrificio umano.

Leggere nella Bibbia

(Lev. 18:21 – 2 Re 16:3 – 17:17 – 21:6 – 23:10 – 2 Cron. 33:6 – Ger. 32:35).

“Né chi esercita la divinazione, né chi predice il futuro, né chi dice la fortuna…”
Fa riferimento alla pratica di cercare di scoprire il futuro e predire gli eventi mediante le pratiche esoteriche e il soprannaturale. È praticata da chiaroveggenti, cartomanti e persone che esercitano attività medianiche. Dio è il creatore e il sostentatore dell’universo, e a Lui soltanto dobbiamo rivolgerci, sapendo che conosce ogni cosa e ogni evento futuro.

Leggere nella Bibbia: (2 Re 17:17 – Ger. 27:8-9 – Atti 16:16-24)

Quindi stiamo attenti a: cartomanzia, chiaroveggenza, chi dice la buona fortuna, chi legge le linee della mano, le tavolette ouija, le sfere di cristallo, i tarocchi, la lettura dei fondi di tè, ecc.

“Né astrologo…”
L’astrologia (predire il futuro basandosi sulla posizione degli astri) è un’altra forma di divinazione. Significa sottomettersi alla volontà di entità spirituali per il proprio destino, anziché a Dio. Dio ci guida, non la Sua creazione. Gli oroscopi possono apparire innocui ai più, ma sono una forma di schiavitù spirituale. Leggerli significa accettare e onorare le pratiche occulte che Dio ha chiaramente condannato. Essi sono scritti da persone che praticano l’astrologia.

Leggere nella Bibbia: (Is. 47:12-15 – Ger. 10:2 – Dan. 1:20 – 5:7,11,15).

Quindi stiamo attenti a: astrologia, oroscopo, calcolo dell’ascendente, compatibilità di coppia in base al segno zodiacale, numerologia, etc.

“Né mago…”
I maghi, ma anche gli stregoni, sono coloro che utilizzano la magia, i riti magici, gli incantesimi. Dio ha comandato di allontanarsi da qualunque cosa abbia a che fare con la magia, e da qualunque contatto con entità spirituali. Non importa se può apparire buona o è considerata tale, poiché essa ha comunque la sua origine in satana. La magia è una cosa che Dio ha in abominio.
Attenzione a: maghi, libri di magia o sull’esoterismo, sul satanismo, riti occulti, invocazioni, magia bianca, rossa o nera, ecc.

Leggere nella Bibbia: (2 Re 17:17 – Ger. 27:9)

Quindi stiamo attenti a: maghi, libri di magia o sull’esoterismo, sul satanismo, riti occulti, invocazioni, magia bianca, rossa o nera, ecc.

“Né chi usa incantesimi…”
Cioè streghe e stregoni, che fanno uso di incantesimi, e che sono in contatto con entità e potenze spirituali. Costoro praticano diverse forme di magia e alcuni utilizzano simboli, talismani, amuleti.
Non esiste una stregoneria “bianca” nel senso di “buona”, poiché lo stregone riceve, inconsapevolmente o consapevolmente, il suo potere da satana e i demoni che lo servono. satana, non dimentichiamolo, “si traveste da angelo di luce” (2 Cor. 11:14).
Gli incantesimi sono utilizzati anche da molti maghi, ad esempio per avere il controllo su altre persone, o per alterare la natura.

Leggere nella Bibbia: (Es. 22:18 – 2 Cron. 33:6 – 1 Sam. 15:23 – Gal. 5:19-21 – Is. 19:3 – 2 Re 7:17 – 21:6 – 2 Cron. 33:6 – Is. 19:3)

Quindi stiamo attenti a: culti pagani, incantesimi, cristalli, riti per “indirizzare i fluidi” e le energie dell’universo, riti propiziatori per ottenere benessere e ricchezze, visualizzazione, mantra, viaggio astrale, ecc.

“Né chi consulta gli spiriti…”
Chiedere, domandare, desiderare, invocare, contattare, cercare un’entità spirituale, oppure lo spirito di un defunto o un’entità angelica come gli angeli o i demoni.

Leggere nella Bibbia: (2 Re 21:6 – 2 Cron. 33:6 – Is. 19:3)

Quindi stiamo attenti a: channeling, tavolette ouija, spiritismo, “maestri illuminati”, amici spirituali invisibili, culto degli angeli (gli angeli di Dio non si lasciano adorare né invocare, anzi il loro culto è vietato, cfr. Col. 2:18), scrittura automatica, sedute spiritiche, bicchierino, telepatia, yoga, reiki e altre pratiche derivanti dalle religioni orientali, radioestesia, meditazione, ipnosi, magnetismo, dinamismo dei gruppi, medicine alternative del New Age, ecc.

“Né negromante…”
Cioè una persona che ritiene di parlare, di comandare o di essere in contatto con i defunti. Chi chiama i medium per parlare con i propri familiari defunti (o lo fa in prima persona), pensa che essi contattino i morti, ma in realtà essi sono un tramite tra i demoni e gli uomini. Gli spiriti maligni che essi contattano spesso inconsapevolmente, ingannano l’uomo presentandosi come i defunti con i quali si desidera parlare.
I morti non possono essere contattati dai vivi (le Scritture negano questa possibilità); si tratta di entità spirituali demoniache al servizio di satana che si presentano come defunti.
Attenzione a: medium, spiritismo, magia, stregoneria, voodoo, ecc.

Leggere nella Bibbia: (1 Sam. 1-25 – Is. 8:19 – 1 Cron. 10:13-14)

Quindi stiamo attenti a: medium, spiritismo, magia, stregoneria, voodoo, ecc.

Dio avvisa: “Non vi rivolgete agli spiriti, né agli indovini”, “io volgerò la mia faccia contro quella persona …… la toglierò via …” (Levitico 19:32; 20:6).

Queste sono vie di morte!

Annunci