Marco 8:36

L’uomo di allora come quello di oggi, é sempre stato attratto dalle conquiste, avere il potere la predominanza su gli altri tante volte costi quello che costi, ha usato le guerre per vincere conquistare e guadagnare una fetta di questo mondo , per essere superiore agli altri é sempre stato disposto a fare qualunque cosa. Altra fascia di uomini di allora come quelli di oggi hanno pensato più ai piaceri del mondo : ricchezza,lussuria,vanità, ecc. ecc. ; il mondo ai tempi di Gesù aveva anche le sue attrazioni carnali, il piacere della vita di allora é ancora più forte ai giorni di oggi. L’uomo lontano da Dio ricerca senza di più i piaceri di questo mondo per soddisfare le voglie della carne, ma tutto questo perché l’anima ha un vuoto dentro ha fame, cerca qualcosa che la sazi, e quando non si ha Cristo Gesù nel cuore , ci si arrampica su qualunque cosa .
L’uomo vicino al Signore invece sa come deve agire, egli non pensa alle cose di questo mondo, le rifiuta perché cerca la faccia di Dio, non gli importa tutto quello che succede nel mondo, perché sa che le cose di questo mondo non possono fae guadagnare il Regno di Dio.
Cosa importa ai figli di Dio delle cose di questo mondo ? Nella maniera più assoluta nulla, questo mondo porta alla perdizione eterna, Cristo Gesù invece alla pace eterna.
La scelta é chiara : guadagnare o perdere ; ma ricordo le parole di Gesù che disse : ” Chi avrà perduto la sua vita la ritroverà ” ; sembra un momento di confusione per chi non conosce il Signore, ma chi ama Gesù sa benissimo che é una grande verità : perdere se stessi in questo mondo significa mettere da parte il proprio io la propria natura umana e d are spazio alla natura dello Spirito che certamente porta frutto nella nostra esistenza. Non credi, prova, umiliati, detronizza il tuo io e vedrai la Gloria di Dio nella tua vita.

Pace Puccio Girolamo

Annunci