Atti 2:4



Tutti furono riempiti di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue, come lo Spirito dava loro di esprimersi.



Il parlare in altre lingue é così biblico, che nessuno potrà mai negare come il giorno della pentecoste sia stato un giorno importante per gli apostoli, per la Chiesa, per gli agnostici.

E’ la dimostrazione chiara ed evidente come i veri figlioli di Dio una volta creduto in Lui, mentre pregavano ( pregavano perché credevano con fede ) lo Spirito Santo incominciò a manifestarsi attraverso di loro, facendoli parlare in altre lingue, ma quali lingue ?



Atti 2:5 Or a Gerusalemme soggiornavano dei Giudei, uomini religiosi di ogni nazione che è sotto il cielo. 6 Quando avvenne quel suono, la folla si raccolse e fu confusa, perché ciascuno li udiva parlare nella propria lingua. 7 E tutti stupivano e si meravigliavano, dicendo: «Tutti questi che parlano non sono Galilei? 8 Come mai li udiamo parlare ciascuno nella nostra propria lingua natìa? 9 Noi Parti, Medi, Elamiti, abitanti della Mesopotamia, della Giudea e della Cappadocia, del Ponto e dell’Asia, 10 della Frigia e della Panfilia, dell’Egitto e delle parti della Libia cirenaica e pellegrini romani, 11 tanto Giudei che proseliti, Cretesi e Arabi, li udiamo parlare delle grandi cose di Dio nelle nostre lingue». 12 Tutti stupivano ed erano perplessi chiedendosi l’uno all’altro: «Che cosa significa questo?» 13 Ma altri li deridevano e dicevano: «Sono pieni di vino dolce».



Lo Spirito Santo anche oggi é lo stesso, come non é cambiato il Signore Ebrei 13:8 , anche lo Spirito Santo non cambia, anzi , oggi più che mai é alla ricerca in questo mondo perverso, di anime che desiderano veramente aprire il loro cuore a Dio affinché, Egli stesso possa manifestarsi, non solamente col parlare in lingue, ma realizzare la trasformazione del figliolo di Dio che opera attraverso di noi, svuotando la nostra natura umana e realizzando la vita della spirito in noi.



Tu puoi quindi essere ripieno dello Spirito Santo, se preghi e credi nel figliolo di Dio, se preghi e credi con tuttol il cuore, lo Spirito Santo é all’opera per glorificare il nome del Signore.

Non aspettare, inginocchiati davanti a Dio nella tua stanzetta e in ispirito ( chiudi gli occhi ) guarda e contempla Gesù, invocalo adoralo, chiedi perdono dei tuoi errori, pentiti ed arrenditi a Lui e vedrai la benedizione del Signore scendere nel tuo cuore.

Ma se anche sei un credente ancora a fior di labbra e fino a un minuto fa non ti eri veramente convertito a Lui, ora é il momento, non perdere il bene di Dio che gratis ti viene donato come gratuitamente Gesù si é offerto per noi aspettando la nostra conversione.

Ora é il momento di piegare non solo le ginocchia, ma il cuore, la mente l’anima e dare luogo allo Spirito Santo che certamente ti darà nuovi linguaggi, non solo quelli della pentecoste, ma linguaggi di amore, pace e misericordia, perdono e serenità, saranno le tue lingue per la Gloria di Dio Benedetto in eterno.



Puccio Girolamo


Annunci